fbpx
BY STILVERSO

BY STILVERSO

Mobile: non c’è futuro senza

Con Mobile Marketing si identifica il marketing diretto esclusivamente agli smartphone, che si integra al web marketing tradizionale ma che utilizza metodologie spesso molto differenti. Attenzione, abbiamo detto apposta “integrare” e non “replicare”. Bisogna capire infatti che si tratta di un mezzo specifico con caratteristiche proprie: molto più diretto, invasivo e predisposto alla condivisione e alla multimedialità di qualsiasi altro suo predecessore, ha bisogno di una strategia ad hoc, se poi integrata con gli obiettivi aziendali di marketing tanto meglio.

Nello scorso articolo in cui abbiamo parlato del potere che ha Facebook in Italia abbiamo citato i numeri relativi all’utilizzo del mobile in Italia, 80 milioni le connessioni giornaliere: numeri che non possiamo più ignorare, per almeno 3 ragioni.

  1. Mentre si continua a considerare il mobile un’area di investimento marginale, aziende più evolute da questo punto di vista possono prendere il sopravvento e sottrarre importanti quote di mercato ai loro competitors.
  2. La gente mentre naviga ed effettua una ricerca sui dispositivi mobili è spesso in movimento e quindi non vuole aspettare molto tempo per trovare ciò di cui ha bisogno, cerca un approccio diretto dei brand su mobile, dal sito responsive alle app: non essere presenti e attivi fa perdere un importante canale di comunicazione.
  3. Google ha da poco annunciato alcune innovazioni, importanti trends per il futuro del web marketing: l’algoritmo Mobilegeddon, l’App Indexing e gli annunci pubblicitari AdWords specifici per le app.

Dal blog ufficiale di Google:

I consumatori, in particolare quelli che usano i dispositivi mobili, hanno aspettative più elevate rispetto al passato. Essi vogliono che tutto sia perfetto, e lo vogliono subito. Questo richiede che i marketer rispondano alle loro esigenze al momento, ovunque si trovino. I nostri investimenti nei dispositivi mobili sono guidati dalle aspettative dei consumatori per l’immediatezza e la rilevanza nel momento.

I 4 momenti del mobile

Il servizio “Think with Google” ha recentemente pubblicato un’infografica (che riportiamo anche qui sotto) che mette in luce i 4 momenti fondamentali che ogni esperto di web marketing dovrebbe conoscere.

marketing mobile infografica googleI-want-to-know moments: il 65% dei clienti online ricerca maggiori informazioni in Rete rispetto a pochi anni fa e il 66% degli utenti che possiedono uno smartphone si rivolgono ad esso per ricercare un prodotto che hanno visto in TV.

I-want-to-go moments: Google ha registrato il doppio delle ricerche rispetto allo scorso anno riguardo ai luoghi nelle vicinanze e ben l’82% degli utenti ricerca sul proprio dispositivo mobile il modo in cui raggiungere una attività commerciale.

I-want-to-do moments: il 91% degli utenti che possiede uno smartphone lo utilizza per ricercare informazioni su come compiere una determinata azione (per esempio come aggiustare qualcosa o come preparare un piatto) e oltre 100 milioni di ore in questo solo anno sono state impiegate per visionare video tutorial su YouTube.

I-want-to-buy moments: l’82% degli utenti con smartphone utilizza il proprio dispositivo mobile per scegliere dove acquistare un prodotto e rispetto all’anno scorso il tasso di conversione da mobile ha subito un incremento del 29%.

Dopo questo pensiamo non ci sia altro da aggiungere a favore della nostra tesi, del resto già vi avevamo citato la sempre valida regola delle tre D.

Condividi questo articolo

Share on facebook
Share on google
Share on twitter
Share on linkedin
Share on pinterest
Share on print
Share on email

Scopri cosa può fare per il tuo brand
un'agenzia full-digital come STILVERSO