fbpx
BY STILVERSO

BY STILVERSO

L’evoluzione dei consumatori online

I consumatori online che effettuano almeno un acquisto online ogni tre mesi rappresentano ormai il 36% della popolazione internet italiana. Sono oltre 11 milioni i consumatori abituali (ossia che effettuano online almeno un acquisto al mese). Lo scontrino medio è di 89 euro, con una ripartizione quasi equivalente tra prodotti e servizi. Il valore degli acquisti online degli italiani nel 2015 ha raggiunto i 16,6 miliardi di euro con un incremento in valore del 16% rispetto al 2014, pari a oltre 2,2 miliardi di euro.

Alessandro Perego, direttore scientifico degli Osservatori Digital Innovation del Politecnico di Milano, afferma:

Contribuiscono a questa crescita i settori che hanno trainato l’eCommerce fino ad oggi, come il Turismo (+14%), l’Informatica ed elettronica (+21%) e l’Abbigliamento (+19%), ma anche l’Editoria (+31%) e, finalmente, i settori emergenti come il Food&Grocery, l’Arredamento e Home living e il Beauty. La penetrazione dell’eCommerce raggiunge il 4% delle vendite retail, ma siamo ancora lontani dai principali mercati occidentali (Francia, Germania, UK e USA) dove l’eCommerce ha raggiunto livelli di diffusione fino a quattro volte più elevati. La strada per trasformare il commercio elettronico in una reale consuetudine di acquisto è tracciata dai principali player: occorre migliorare le prestazioni dei cosiddetti basics, ossia gamma, prezzo e servizio.

Roberto Liscia, Presidente Netcomm, afferma inoltre:

Il consumatore online si sta evolvendo in un acquirente multicanale e multidevice, che non concepisce la sua customer experience come un insieme strutturato di canali e strumenti ma è alla ricerca di un unicum nel quale trovare coerenza e continuità durante la sua interazione con l’azienda. Secondo i dati del Net Retail, 8,5 milioni di individui lo scorso anno hanno cercato informazioni online mentre osservavano un prodotto in un negozio (cosiddetto fenomeno dell’info-commerce). Al tempo stesso si osserva anche la dinamica opposta, il fenomeno dello showrooming: 13,6 milioni di consumatori cercano oggi in un negozio un prodotto già visto online nel mese precedente. Questi dati mostrano molto chiaramente come il consumatore utilizzi canali online e offline non in maniera alternativa o cannibalizzando l’uno con l’altro, ma semplicemente ricercando in ognuno di essi la soddisfazione del bisogno che in quel momento lo spinge ad interagirvi.

Nuove tendenze: mobile e insight

Nell’esperienza d’acquisto dei consumatori online, i dispositivi mobile giocano un ruolo sempre più importante: gli acquisti effettuati tramite smartphone e tablet nel 2015 sono aumentati del 64% e valgono il 21% della mole eCommerce totale.

Secondo le ultime analisi di “Think with Google” i dispositivi mobili sono soprattutto determinanti per le ricerche e le decisioni relative agli acquisti. Essere presenti nei “momenti che contano” sui dispositivi mobili è essenziale: le aziende e i brand devono, oggi più che mai, riuscire ad interagire con i consumatori, ad ogni occasione e su tutti i dispositivi.

Per esempio:

consumatori online millenials

consumatori online digital moms

Avremo modo di approfondire, anche sul nostro canale Facebook, di come anche uno shop online debba essere di tipo responsive, né più né meno di un sito web, e debba essere coadiuvato da una solerte attività di web analytics e web marketing.

Condividi questo articolo

Share on facebook
Share on google
Share on twitter
Share on linkedin
Share on pinterest
Share on print
Share on email

Scopri cosa può fare per il tuo brand
un'agenzia full-digital come STILVERSO